Ultima modifica: 6 giugno 2017

InnovACTION Award 2017

InnovACTION Award 2017

Il 22 maggio 2017 si è svolto l’evento finale dell’InnovACTION Award 2017, Concorso organizzato, nell’ambito del programma di Corporate Social Responsibility, e voluto dal Dott. Luigi Santapaga Fondatore di Forma Mentis, Centro milanese di eccellenza nella formazione professionale in ambito Soft Skills ed Information Technology.

Il concorso ha avuto la sponsorizzazione, tra gli altri, dell’americana Autodesk, che è una delle più importanti Software House mondiali, infatti gli studenti partecipanti al concorso hanno realizzato progetti innovativi, utilizzando un applicativo di Autodesk altrettanto innovativo, denominato Fusion 360, che ha permesso loro di presentare i loro progetti, che sono stati anche prototipizzati con stampanti 3D, nel modo migliore.

Al concorso hanno partecipato 24 studenti di 24 Istituti Superiori lombardi, divisi in 8 gruppi di 3 studenti ciascuno. Ciascun gruppo era costituito da uno studente di Design, uno di Meccanica ed uno di Elettronica.

Il docente della disciplina interessata, per ogni Istituto, in collaborazione con il/la Dirigente, ha scelto lo/a studente/ssa più meritevole, ed ha svolto il ruolo di Tutor dello/a studente/ssa scelto/a. Per il LAS Piazza, questo ruolo è stato svolto dal Prof. Angelo Claudio Naro su incarico della Dirigente Dott.ssa D. Verdi. La prestigiosa sede dell’evento finale era il Centro Congressi, sito nel Palazzo Castiglioni, in corso Venezia a Milano. L’edificio è stato progettato dall’Arch. Giuseppe Sommaruga, ed è il “manifesto” artistico dell’Art Nouveau a Milano.

Foto di gruppo con progetto dell'Innovactio Award 2017

La studentessa Anna Finotello, della classe 5C del Liceo Artistico -Callisto Piazza– ha partecipato, in rappresentanza del L.A.S. Piazza di Lodi, realizzando il Design del progetto, con la metodologia, particolarmente inno

vativa, del -Design generativo-, consentita da un recente upgrade di Fusion 360.

Del gruppo facevano parte anche Luca Isacco Granata, dell’IIS Volta di Lodi e Manuel Pozzoli, dell’IIS Cesaris di Casalpusterlengo (Lo) che hanno realizzato rispettivamente, la parte meccanica e la parte elettronica del progetto che, dopo una presentazione molto applaudita, è stato premiato dalla prestigiosa Giuria presente in sala, con il secondo premio del Concorso.

E’ la seconda volta, da quando, 6 anni fa, il L.A.S. Piazza si è dotato di un Indirizzo Design, che uno/a studente/ssa che frequenta questo Indirizzo viene premiato/a in un importante Concorso di livello nazionale, ed in questo caso, di risonanza internazionale, infatti il video sul Concorso e sugli esiti dello stesso, verrà diffuso nelle sedi, presenti in molti paesi, di Autodesk.

Il Progetto consisteva nella realizzazione di un motore capace di trasformare l’energia termica di scarto che fuoriesce delle ciminiere delle industrie, in energia meccanica e, con un ulteriore passaggio, in energia elettrica. Come è noto l’energia termica, se non viene utilizzata a vantaggio delle attività dell’uomo, si configura come una concausa dell’effetto serra, insieme all’anidride carbonica, che è il principale gas serra.

Il progetto, di questo gruppo di studenti di quinto anno, che meriterebbe di essere ulteriormente sviluppato per farne un prodotto, “cattura” l’energia termica di scarto, per trasformarla in energia elettrica, trasformando così un problema in un’opportunità, a vantaggio dello svolgimento delle attività umane, sul pianeta che ci ospita e che abbiamo interesse a preservare a beneficio delle generazioni future.